fbpx

Phygital Estate Tech

 

La prima Phygital Estate Tech del mondo

Vi starete facendo tutti la stessa domanda: cos'è un Phygital Summer Camp?

Per spiegarvelo partiamo dall'inizio, ma la facciamo breve, state tranquilli.

I nostri summer camp ormai da qualche anno, lo sapete bene voi che siete atterrati su questa pagina, spaccano!

Funzionano bene perché educhiamo, perché trasmettiamo conoscenza, perché lo facciamo sempre con il divertimento al primo posto, perché mettiamo i Dreamer al centro e per una serie infinita di altre cose.

Tutti i partecipanti ormai ci chiedono le date per l'anno successivo non appena ritornano a casa. All'inizio di marzo, quando in un attimo ci siamo ritrovati in lockdown assieme a tutti voi, i nostri summer camp avevano già tantissimi iscritti per l'estate 2020, così come le nostre attività.

I nostri Dreamer sono speciali

Tanti avevano già pagato per i nostri summer camp e per le nostre attività varie e hanno riposto in noi enorme fiducia con la massima naturalezza. Pensate che uno solo ci ha scritto chiedendoci il rimborso!

La fiducia che tutti voi avete scelto di riporre in noi, anche tu che sei atterrato qui e stai leggendo ora questa pagina e queste righe non ha prezzo e non basta un grazie infinito a ripagarla. Non è solo una questione economica. No, vale ancora di più, specialmente in un periodo di incertezza come quello che stiamo vivendo. Possiamo assicurarti che lavoreremo con maggiore impegno e con tutte le nostre forze, per non deludere le vostre aspettative!

 

Phygital Estate Tech summer camp Valeria Cagnina Francesco Baldassarre

 

La nostra estate tech già organizzata

La nostra estate tech 2020 era già programmata ed organizzata nei minimi dettagli. Ci avevamo lavorato da subito, appena terminata l'edizione 2019: ogni anno vogliamo alzare l'asticella e stupire i nostri Dreamer e i loro genitori con quello che facciamo, con la crescita esponenziale che in una sola settimana i Dreamer realizzano e che immediatamente manifestano quando tornano a casa.

Oggi la situazione che tutti conosciamo è diversa: incertezza, comunicazioni contraddittorie, modalità di contagio non ancora chiare. Siamo qui con le stesse domande e dubbi.

 

I nostri Dreamer ci mancano

I nostri Dreamer ci mancano. Ci mancano davvero tanto e avremmo voluto con tutte le nostre forze ingegnarci e trovare il modo per fare comunque i nostri summer camp in sicurezza.

Abbiamo studiato, abbiamo studiato tanto. Abbiamo letto ovunque tutto quello che c'era di serio da leggere su questa covid19.

Mentre da un lato, facendo quello che sappiamo fare meglio, ci siamo subito attivati creando una rete a supporto delle necessità immediate, dall'altro leggevamo trattati scientifici e protocolli medici prodotti in tutto il mondo con in mente una sola ed unica convinzione: se una soluzione esiste, la metteremo in atto.

 

Phygital Estate Tech summer camp Valeria Cagnina Francesco Baldassarre

 

La soluzione che non c'è

Mentre scriviamo oggi la situazione pare andare verso l'apertura, perché il mondo economico giustamente spinge, ma di soluzioni e certezze circa la sicurezza, non ce ne sono. Non lo sono il distanziamento sociale, non lo sono le mascherine e i guanti, nulla...

Ogni giorno escono disposizioni e modalità operative nuove. Si susseguono prevenzioni, cure, medicinali,... ma la realtà è che non c'è nessuna certezza.

Mai come oggi si sente il bisogno e l'esigenza della nostra estate tech, di divertimento, gioco, spensieratezza. Servirebbe a noi e servirebbe ai nostri Dreamer, così tanto penalizzati dalla situazione italiana.

Abbiamo provato a metterci  nei vostri panni: conosciamo le vostre normali paure, ogni anno vi tranquillizziamo in quella fase così importante del distacco, della prima volta fuori casa dei vostri figli, delle loro abitudini e necessità.

Vi tranquillizziamo perché siamo certi di quello che facciamo, di come lavoriamo e di cosa offriamo ai Dreamer.

Oggi purtroppo non è così. Oggi ci siamo chiesti: può un genitore mandare da solo via di casa un figlio in questa situazione, anche se la normativa lo permette e rispettando tutte le disposizioni? Può farlo in sicurezza? Può farlo in tranquillità? E ci siamo risposti.

Purtroppo ci siamo dati l'unica risposta possibile: NO!

 

Phygital Estate Tech summer camp Valeria Cagnina Francesco Baldassarre

 

La sicurezza al primo posto

Indipendentemente dalla normativa, noi non possiamo garantire la sicurezza e le certezze che ogni anno garantiamo ai nostri Dreamer.

Non possiamo operare in sicurezza, non possiamo garantire e darvi certezze e non possiamo tranquillizzarvi.

Abbiamo quindi fatto la scelta per noi - e per voi! - più dolorosa. Nessuno è in grado di fare oggi un'attività residenziale per bambini garantendone la sicurezza, perché non esiste il modo.

Non possiamo quindi fare la nostra estate tech come l'avevamo pensata.

Non è fattibile applicare il distanziamento sociale. Non possiamo mettere a rischio la salute dei nostri Dreamer, la vostra, quelle delle vostre famiglie, dei nostri collaboratori e la nostra.

E, ovviamente, se anche la legge lo permette, non ci pensiamo neppure a mettere il business davanti alla salute e alla sicurezza.

 

Cosa fare allora? Annullare tutto e basta?

No. Le soluzioni passive non ci piacciono.

Pensa e ripensa, mentre l'Italia chiusa in casa si annoiava, cucinava e guardava serie tv, noi ci siamo reinventati alla velocità della luce e abbiamo messo in piedi, in un tempo brevissimo, una soluzione unica.

 

Phygital Estate Tech summer camp Valeria Cagnina Francesco Baldassarre

 

Qualcosa che non è mai stato sperimentato prima AL MONDO.

Sì, avete capito bene. Abbiamo indagato, abbiamo chiesto, abbiamo scatenato le nostre reti a Boston come in Silicon Valley, i luoghi del mondo designati alle innovazioni e all'education, il tutto per capire se ci fossero già nel mondo sperimentazioni di questo tipo.

Nessuno ha mai pensato quello che noi abbiamo non solo ideato, ma già messo in piedi e reso operativo e siamo qui ora a proporvi.

Non solo, lo abbiamo già sperimentato con alcuni nostri laboratori ed ora, con tutte le modifiche e migliorie apportate, siamo certi che funzioni e siamo qui a proporvelo!

 

phygital estate tech valeria cagnina francesco baldassarre

 

Cosa NON è la nostra Phygital Estate Tech

  • Non è la DAD (didattica a distanza) più o meno noiosa e più o meno interessante che magari, con mille problemi state sperimentando con la scuola. Niente di tutto questo!
  • Non sarà la noia davanti ad uno schermo, quella che i Dreamer non sopportano più, quella di cui hanno nausea.
  • Non sarà solo un corso di robotica online.
  • Non saranno ore ed ore passive davanti allo schermo.
  • Non sarà un summer campo statico.

 

Cos'è la Phygital Estate Tech

  • E' un misto tra fisico e digitale. E' la nostra estate tech che cambia modalità di erogazione per quest'anno, confidando al più presto che la scienza risolva i problemi e ci permetta di tornare alla normalità! 
  • E' la miglior esperienza a distanza che sia mai stata pensata, ideata, progettata ed applicata al mondo.
  • Sarà, come sempre nel nostro stile, divertimento e crescita a 360 gradi che metterà in campo hard skills e soft skills, anche senza poter essere fisicamente insieme.
  • Sarà sempre un momento educativo forte ed importante.
  • Riusciremo persino a fare socializzazione online.
  • Ci saranno attività di movimento e divertimento anche se avete poco spazio a disposizione.

 

Cosa facciamo durante la Phygital Estate Tech

  • Due settimane di attività nelle quali i vostri figli, da casa, si divertiranno un mondo e vi lasceranno liberi di fare le vostre cose.
  • Nessun pensiero per i genitori e per le famiglie. Ci occuperemo di tutto noi.
  • Insegneremo loro ad utilizzare le piattaforme e gli strumenti che serviranno.
  • Il pacco completo, con tutto l’occorrente per le attività, arriverà direttamente a casa vostra.

 

 

Cosa faremo coi Dreamer partecipanti alla Phygital Estate Tech?

  • Costruiremo robot,
  • Giocheremo divisi in squadre,
  • Caccia al Tesoro interattiva,
  • Laboratori creativi,
  • Magia e giochi di prestigio.

 

Cosa impareranno i Dreamer?

  • Ad ascoltare,
  • autonomia,
  • capacità di gestire il tempo personale e quello a disposizione,
  • creatività,
  • collaborazione in modo non convenzionale,
  • gestione delle emozioni,
  • interazione online con le sue dinamiche così diverse da quelle offline,
  • utilizzo del web in maniera divertente e creativa,
  • a costruire un robot,
  • funzionamento delle componentistiche tecnologiche e di strumenti come la colla a caldo.

 

 

Tutto sarà fatto a distanza, ognuno a casa propria!

Sarà difficile? Sarà complesso? Sicuramente sì. Da sempre ci piacciono le sfide e riusciremo a farvi rivalutare l’esperienza di DAD in cui probabilmente siete stati catapultati in questi mesi dalla scuola tradizionale.

Anzi, alcune delle abilità che i Dreamer apprenderanno, sempre giocando e divertendosi, potranno probabilmente essere spese a settembre al rientro a scuola.

 

Come funzionerà nella pratica?

  • Riceverete a casa vostra un pacco con tutto il necessario, che dovrà rigorosamente essere tenuto chiuso fino alla prima diretta quando lo apriremo insieme (scoprirete dopo il perché!),
  • Serviranno soltanto: una connessione internet e un computer o tablet con webcam,
  • I Dreamer faranno tutto da soli dall'inizio alla fine!
  • Faremo due dirette al giorno: una al mattino dalle 10 alle 11.30 e una al pomeriggio dalle 16 alle 17.30,
  • Al mattino costruiremo il robot e ci divertiremo a scoprire il mondo dell'elettronica e della tecnologia,
  • Al pomeriggio alterneremo laboratori creativi con materiali non convenzionali a caccia al tesoro e giochi a squadre.
  • Durata: due settimane con attività dal lunedì al venerdì.

 

La prima Phygital Estate Tech del mondo

Sei pronto a partire con noi in questa nuova avventura? Ti basterà scegliere l'età del Dreamer partecipante.

Una volta selezionato il pulsante qui sotto dovrai inserire il Codice Sconto che hai ricevuto nella casella 'Codice del buonosconto' e cliccare sul tasto 'applica' per modificare il totale.

 

Per i piccolissimi da 2 a 4 anni

Abbiamo pensato anche a loro.

Creatività, giochi, caccia al tesoro, laboratori con materiali insoliti per divertirsi e giocare coi più grandi!

L'attività è pensata per bambini da 5 a 10 anni che operano in autonomia, ma i più piccoli potranno tranquillamente prendere parte alle attività, giocare e divertirsi, ma avranno bisogno dell'aiuto di un adulto.

 

  • Necessaria la presenza e l'assistenza di un adulto,
  • Riceverete a casa vostra un pacco con tutto il necessario, che dovrà rigorosamente essere tenuto chiuso fino alla prima diretta quando lo apriremo insieme (scoprirete dopo il perché!),
  • Serviranno soltanto: una connessione internet e un computer o tablet con webcam,
  • I Dreamer più piccoli da 2 a 4 anni non costruiranno robot, ma faranno solo le attività creative ed i giochi del pomeriggio,
  • Faremo una dirette al giorno: dalle 16 alle 17.30,
  • Alterneremo laboratori creativi con materiali non convenzionali a caccia al tesoro e giochi a squadre.
  • Durata: due settimane con attività dal lunedì al venerdì,
  • Periodo dal 15/06 al 26/06.